To Porpatima tis Glossa. La storia della lingua dei Greci di Calabria va in scena

di redazione  | 11/10/2017 in " Eventi "
155 letture | 0 commenti | 0 voti

To Porpatima Tis Glossa è un progetto dell’Associazione Apostrofì, finanziato dalla Regione Calabria, Dipartimento Turismo e Beni Culturali, Istruzione e Cultura all’interno della Manifestazione di Interesse «Giovani alla scoperta della Calabria: cultura, arte e musica», che mira a formare le nuove generazioni alla cultura ed alle tradizioni della Calabria Greca attraverso un approccio innovativo, ossia tramite il teatro. L’Associazione Apostrofì nasce nel febbraio 2017 dall’idea di un gruppo di giovani che intendono sviluppare una proposta artistica, culturale e sociale per il territorio nel quale vivono.


 

Nati e cresciuti nell’area grecanica, i soci fondatori di Apostrofì hanno sviluppato un forte radicamento sul territorio e, dopo importanti esperienze formative e professionali in altre regioni italiane e all’estero, hanno fatto una scelta di nuovo radicamento nelle loro terre d’origine, e qui hanno iniziato ad adoperarsi per facilitare empowerment personale e di comunità e creare opportunità professionali ed associative, mettendo a disposizione della propria comunità d’origine le proprie abilità e competenze.


 

Apostrofì infatti in greco di Calabria rappresenta un contraccambio di prestazioni da parte di ciascuno secondo le proprie competenze, donate in modo asimmetrico, in base ai bisogni di chi le riceve e non al valore economico delle prestazioni stesse. Con il sostegno di diverse realtà pubbliche e private da anni operanti nell’Area e molto impegnate nella valorizzazione della minoranza linguistica grecofona - il Comune di Bova, il GAL Area Grecanica, il Teatro Proskenion, l’Associazione Ellenofona Jalò Tu Vua - ed il supporto dell’Associazione Greca Thracian Culture Center Dionysus, l’Associazione Apostrofì ha quindi ideato e sviluppato il progetto To Porpatima Tis Glossa, con l’obiettivo di valorizzare la lingua dei Greci di Calabria e farne conoscere la storia attraverso l’arte del teatro. Le attività si articoleranno in un duplice laboratorio - di lingua e di teatro – rivolto a 20 giovani dai 18 ai 35 anni, che si svolgerà a cadenza settimanale da sabato 14 ottobre 2017 a fine aprile 2018, nel quale i beneficiari approfondiranno lo studio della lingua greca di Calabria e lavoreranno alla messa in scena di un pezzo classico della commedia greca.


 

Lo spettacolo teatrale che verrà messo in scena, grazie al contributo di registi ed attori professionisti, avrà un’impronta sperimentale contemporanea e ripercorrerà i vari stadi di evoluzione della lingua, dal greco antico al greco di Calabria al dialetto calabrese fino alla lingua italiana. Lo spettacolo prodotto sarà presentato a maggio 2018 alla cittadinanza; alcune repliche saranno realizzate per gli studenti di diverse scuole dell’Area. Per informazioni ed iscrizioni, scrivere ad associazione.apostrofi@gmail.com.


Tags : grecanico
comments powered by Disqus