play_arrow

keyboard_arrow_right

Listeners:

Top listeners:

skip_previous play_arrow skip_next
00:00 00:00
playlist_play chevron_left
volume_up
chevron_left
  • play_arrow

    RADIO VENERE LIVE!!! La Musica le News lo Sport in Calabria

  • play_arrow

    RADIO VENERE LIVE 2!!! La Musica le News lo Sport in Calabria

CRONACA

Incendio in torrefazione ‘Guglielmo’, cause da accertare

today28 Luglio 2022 108

Sfondo
share close

Un incendio è divampato stamani, per cause ancora da accertare, nella torrefazione “Caffè Guglielmo” a Copanello di Staletti, nel catanzarese.

Sul posto sono intervenute squadre dei vigili del fuoco del Comando di Catanzaro e del distaccamento di Soverato.

Il rogo, divampato poco dopo le 5, ha interessato numerose cataste di pedane in legno, sacchi in materiale plastico e quattro autovetture parcheggiate nel piazzale interno dello stabilimento tra due capannoni adibiti a deposito di materie prime e prodotti utilizzati durante la lavorazione.

    I vigili del fuoco, grazie al tempestivo e massiccio intervento, sono riusciti a mettere in sicurezza il sito estinguendo completamente le fiamme ed evitando il propagarsi delle stesse all’interno delle strutture. L’incendio ha provocato l’annerimento delle facciate esterne dei capannoni per il denso fumo sprigionatosi dalla combustione e la deformazione di alcune saracinesche a causa delle alte temperature. Nessun danno a persone ed alle strutture.
Sono in corso accertamenti sull’origine dell’incendio. Sul posto sono intervenuti anche i carabinieri.
Potrebbe essere di origine dolosa l’incendio divampato all’alba all’esterno della torrefazione “Caffè Guglielmo” a Copanello di Staletti, nel catanzarese. Sulle cause del rogo stanno indagando gli specialisti dei vigili del fuoco ed i carabinieri. Secondo quanto si è appreso, l’origine dell’innesco non sarebbe ancora stata accertata, ma in ambienti vicino alle indagini si ritiene difficile che si sia trattato di un caso fortuito o naturale.

Scritto da: Redazione

Rate it

Articolo precedente

IN PRIMO PIANO

Ferma condanna del Sindaco Modaffari, con denuncia del soggetto, in seguito ad un video apparso su Tik Tok

Il Mondo dei social da libertà di espressione a tutti gli iscritti, secondo un principio di democrazia digitale autoimposta dal Web stesso. Ma come molte volte accade, un uso sconsiderato e non corretto, può portare a segnalazioni o denunce reali attraverso le Autorità Giudiziarie preposte. Così, quest’oggi, si è provveduto a denunciare alle AA.GG. un cittadino africese che attraverso un profilo su Tik Tok ha impropriamente promosso un evento “non […]

today27 Luglio 2022 91