Bovalino lavori stradali: L'opposizione incalza l'Amministrazione Comunale

di redazione  | 07/10/2019 in " Politica "
1048 letture | 0 commenti | 0 voti

Interrogazione con risposta scritta

interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza

degli edifici e del territorio

 

I sottoscritti Maria Alessandra Polimeno e Gloria Versace, nella qualità di Consiglieri comunali del Gruppo consiliare Nuova Calabria, ai sensi dell’art. 25 del vigente Regolamento per il Funzionamento del Consiglio Comunale,

 

premesso che

  • con Decreto Interministeriale 13 Aprile 2018 "Contributi per interventi riferiti a opere pubbliche di messa in sicurezza degli edifici e del territorio" è stato concesso al Comune di Bovalino un finanziamento di euro 4.625.000,00 destinato al rifacimento di strade e marciapiedi e all’abbattimento delle barriere architettoniche del centro urbano, alla manutenzione delle strade delle periferie, ad importanti interventi nei plessi scolastici di proprietà comunale e all’adeguamento e alla messa in sicurezza del cimitero comunale;
  • tra le opere finanziate sono presenti due progetti riguardanti la messa in sicurezza delle strade del centro urbano e delle periferie, che versano oramai in condizioni disastrose;

considerato che

  • i lavori di riqualificazione del centro urbano, nel tratto di Via Garibaldi lato Nord, avviati all'inizio del mese di Settembre, dopo la demolizione dei marciapiedi sono stati inspiegabilmente sospesi e gli operai trasferiti su un altro cantiere;
  • tale sospensione sta creando notevoli disagi ai residenti ed ingenti danni alle attività commerciali presenti nella zona interessata, a causa delle problematiche connesse alla viabilità, ai parcheggi e al transito pedonale, con rischio per l'incolumità pubblica a causa della rimozione, in diversi tratti, della rete di protezione del cantiere;
  • l'Assessore ai Lavori Pubblici Avv. Cinzia Cataldo, contattata telefonicamente nei giorni scorsi dal Capogruppo di Nuova Calabria Dott.ssa M. Alessandra Polimeno, ha motivato la sospensione dei lavori con problematiche connesse all'approvvigionamento del materiale occorrente;

ritenuto che

  • tale motivazione non appare, all'evidenza, idonea a giustificare la sospensione dei lavori, considerato il breve lasso di tempo trascorso dall'inizio degli stessi; inoltre tale motivazione, se confermata, evidenzierebbe imperizia e negligenza da parte della ditta appaltatrice dei lavori, considerato che avrebbe dovuto assicurare la fornitura dei materiali occorrenti prima dell'inizio delle opere di demolizione, al fine di evitare disagi ai residenti e danni economici alle attività commerciali presenti nella zona interessata;
  • i lavori relativi alle strade delle periferie, alle scuole e al cimitero comunale non risultano ad oggi ancora avviati, malgrado sia trascorso diverso tempo dall'aggiudicazione degli stessi;
  • tale ritardo è causa di enorme disagio per i cittadini, in quanto trattasi di lavori urgenti ed improcrastinabili, in particolare per le opere da realizzare nei plessi scolastici, che sarebbe stato opportuno programmare e avviare durante le vacanze estive, al fine di ridurre al minimo il disagio della popolazione scolastica;

interrogano il Sindaco e l'Assessore ai Lavori Pubblici per sapere

  • Se è confermata la notizia comunicata telefonicamente dall'Assessore ai Lavori Pubblici Avv. Cinzia Cataldo in merito alla sospensione dei lavori in Via Garibaldi e al trasferimento degli operai in altra zona a causa della mancanza del materiale necessario all'esecuzione dei lavori;
  • In caso di risposta affermativa, quale materiale risulta mancante, quali sono i tempi previsti per l’approvvigionamento dello stesso e quali azioni sono state intraprese nei confronti della ditta appaltatrice responsabile di tale ritardo, anche al fine di garantire l'immediata ripresa dei lavori e non causare ulteriori disagi ai cittadini residenti nella zona interessata e alle attività commerciali ivi presenti, che stanno subendo notevoli danni economici dovuti all'inspiegabile ritardo nell'esecuzione dei lavori;
  • per quando è previsto l’inizio dei lavori relativi alla manutenzione delle strade delle periferie e dei plessi scolastici di proprietà comunale e all’adeguamento e messa in sicurezza del cimitero comunale;
  • per quale motivo i lavori da eseguire nei plessi scolastici non sono stati programmati ed eseguiti durante il periodo estivo di sospensione delle lezioni e quali provvedimenti si intendono adottare al fine di limitare i prevedibili disagi agli studenti conseguenti allo svolgimento dei lavori durante l’orario delle lezioni;

Bovalino, 6 Ottobre 2019

F.to Il Capogruppo di “Nuova Calabria”

  Dott.ssa Maria Alessandra Polimeno


Tags : bovalino
comments powered by Disqus