Bovalino: In extremis trovati i fondi per l’assistenza degli studenti con disabilità

di Redazione  | 30/10/2019 in " Attualità "
243 letture | 0 commenti | 0 voti

Abbiamo finalmente ricevuto la risposta all’Interrogazione consiliare di Nuova Calabria sul “Servizio di assistenza specialistica agli alunni con disabilità della scuola dell'infanzia, primaria e secondaria di primo grado”. Per ottenerla abbiamo dovuto inoltrare una segnalazione al Prefetto di Reggio Calabria, in quanto erano abbondantemente ed inutilmente trascorsi i termini per la risposta previsti dal vigente Regolamento di funzionamento del Consiglio comunale. Tale condotta conferma ancora una volta le motivazioni poste alla base della nostra scelta di non partecipare ai Consigli comunali, in segno di protesta per l’atteggiamento ostruzionistico della maggioranza. 

Prendiamo atto che l’Amministrazione comunale comunica di aver finalmente trovato, con atto successivo alla nostra interrogazione, la copertura finanziaria necessaria per l’attivazione di un servizio obbligatorio per legge, ad anno scolastico abbondantemente iniziato. Ciò è stato possibile a seguito di prelevamento dal fondo di riserva, chiaro indice di mancata programmazione di una voce di spesa obbligatoria. I nostri rilievi erano quindi fondati. Continueremo a vigilare affinchè il servizio venga svolto regolarmente e il diritto all’assistenza degli studenti con disabilità venga garantito per tutte le ore previste nei Piani Educativi Individualizzati.

In merito all'acquisto dello scuolabus attrezzato per il trasporto degli alunni disabili, finanziato dalla Città Metropolitana di Reggio Calabria con i fondi del Piano per il Diritto allo Studio 2018/2019, prendiamo atto della tardiva predisposizione degli atti necessari all’acquisto, anche questi adottati successivamente alla nostra interrogazione, ma continuiamo a non comprendere le motivazioni della ritardata adozione degli stessi, considerato che il contributo era stato disposto con Deliberazione del Sindaco Metropolitano n. 27/2019 risalente addirittura al 15 Marzo 2019, pubblicata con valore di notifica all’Albo online del suddetto Ente, come chiarito nella Circolare del Settore 5 Istruzione e Formazione Professionale prot. n. 78858 del 06/09/2019.

L’Amministrazione comunale, anche nella risposta alla nostra interrogazione, continua a nascondere la propria negligenza e lo scongiurato rischio di perdere il finanziamento sostenendo di “…aver avuto piena e formale conoscenza dell’atto di concessione del contributo solo in data 06/08/2019”, facendo riferimento ad una nota della Città Metropolitana che, come chiarito nella citata Circolare, costituiva esclusivamente un mero atto cognitorio.

Non comprendiamo altresì come possa essere correttamente utilizzato il contributo per l’acquisto del materiale didattico specialistico, considerato che lo stesso era destinato specificatamente ad alunni disabili che hanno frequentato l’anno scolastico 2018/2019, oramai abbondantemente concluso. Acquistarli oggi costituirebbe un ulteriore spreco di risorse.     

Al Sindaco Maesano e all’Assessore Musitano, che nella risposta alla nostra interrogazione sostengono che “…la comunicazione formale di approvazione del piano per il diritto allo studio da parte della Città Metropolitana di Reggio Calabria solitamente avviene ad anno scolastico oramai concluso”, e che per questo motivo comunicano di aver inviato una segnalazione al Garante Regionale Antonio Marziale sottoscritta dalle Garanti comunali, ribadiamo quanto sopra specificato in merito alla notifica dell’approvazione del Piano per il Diritto allo Studio 2018/2019, mentre per l’anno precedente 2017/2018 evidenziamo che la comunicazione della Città Metropolitana di Reggio Calabria, disponibile agli atti del Comune, è stata effettuata con nota Prot. n. 0038207-2018 del 22/03/2018, quindi prima della fine dell’anno scolastico che, com’è noto a tutti, si chiude nel successivo mese di Giugno. Bastava solo leggere la carte, prima di segnalare al Garante.

Maria Alessandra Polimeno

Capogruppo Gruppo consiliare “Nuova Calabria”


Tags : bovalino
comments powered by Disqus